Massimiliano Turco

Nato a Prato dove vive e lavora, dopo aver conseguito il diploma all'Istituto d'Arte di Pistoia frequenta l'Accademia delle Belle Arti di Firenze. Lo schema di una pittura segnica a tutto campo sostiene le opere di Massimiliano Turco. Gli ordinati segni regolari tracciati a mano libera con una penna a inchiostro si depositano su carta e inusualmente , su "pagine" di marmo bianco. Il tratto, sempre di brevissime dimensioni, non comporta più d'una piccola scarica d'energia. L'inseminarsi della superficie segue un andamento regolare ma mai perfetto perché in ogni pezzo risultano percettibili le varie sedute che - senza soluzione di continuità - hanno concorso al riempimento di una superficie che, dunque, appare leggermente mossa e vibrante. Nel 2015 partecipa a TU35 a cura del Centro per l'Arte Contemporanea Luigi Pecci Prato, partecipa a numerose collettive e personali tra queste due collettive al Museo Casa Masaccio di San Giovanni Valdarno. E' presente in numerose collezioni.